Fight or Nothing Clash of Titans – intervista a Paolo Zorzi.

 

Si inizia a salire di peso, il primo Titano è pronto a scendere nella Gabbia

Paolo Zorzi è un ex giocatore di Football Americano professionista, dopo aver giocato in Italia e in Europa, approda per tre stagioni in America ai Patriots di San Jose. Un grave infortunio gli preclude di giocare ancora nella patria del Football. Non volendo tornare indietro nella carriera, si ritira ed attacca al chiodo il casco nel 2012. Contemporaneamente riprende – anche se di fatto non aveva mai smesso – la Muay thai, che praticava dal 2002, ed inizia ad esercitarsi nel brazilian Jiu Jitsu. Così a 35 anni arriva il suo esordio nelle MMA. “Non mi andava di far palestra punto e basta, volevo una sfida, uno stimolo, volevo mettere a frutto quello che ho imparato”.

Non ha uno stile preferito fra lotta a terra e striking, “mi piacciono entrambi, il primo perché è un’esperienza nuova, il secondo perché dà continuità a quello che già facevo. Anche se riconosco che la lotta a terra è molto più faticosa.”

Nei pesi massimi il cardio, il fondo atletico, può essere un problema, “ho curato il peso, sono dimagrito, pensa che il mio peso forma nel Football era 136 – 138 kg: mentre ora sono 114” – un fuscello aggiungo io.

“Il resto della preparazione l’ho curata in tutti i suoi aspetti, senza tralasciare niente. Fare il professionista da tanti anni ti insegna a dare il massimo sempre, ogni giorno, che sia Natale, Pasqua o Ferragosto, per il riposo ci sarà tempo. Certo ci vuole anche un po’ di fortuna, nei pesi massimi un colpo può cambiare tutto, poi vada come vada”.

Allora non vai in vacanza? “Vado a trovare mia mamma 10 giorni a Padova – Paolo risiede a Varese e gestisce una palestra a Lugano, la Hammer Gym Studios – ed ovviamente mi allenerò, si è reso disponibile il mio vecchio Maestro e così farò pratica con lui”.

Il Master principale di Paolo per la sua prima sfida in MMA è Claudio Alberton, della Born To Fight. Per il Brazilian Jiu Jitsu il Maestro Juan Neves della prestigiosa scuola Gracie Barra e per lo standing il Maestro Michele Valleri. Nel suo angolo il Padovano avrà anche l’amico e sparring partner Piantadosi Paolo.

Paolo Zorzi ha avuto diversi soprannomi nelle sua vita di atleta, Spartano in Italia, Thor in America, ora non sembra voler portare nessun soprannome dentro la Gabbia, quindi ci provo io a dargliene uno: Paolo “the professional” Zorzi, vada come vada.

Paolo Zorzi il 26 Settembre sarà opposto ad un altro fuscello di 103kg, Ernesto Papa. Fra i due Titani lo scontro più pesante della serata.

Palasport di Calenzano, Via di Prato n. 64

Prevendita on line

http://www.clappit.com/…/biglietti-fight-or-nothing-clash-o…

Prevendita a Firenze, Fight Club via Claudio Monteverdi n. 43

Biglietto: Posto unico 20 euro + eventuali diritti di prevendita

Sito ufficiale dell’evento: https://fightclubarena.me/

pagina facebook: fight or nothing – clash of titans

Per l’articolo ringraziamo la gentile concessione di Massimo Capitani e “Nove da Firenze. Notizie, Fatti, Opinioni.”

Fight or nothing Clash of Titans – intervista a Danilo Iacovino. 

Fra le corde del ring e le maglie della gabbia, la vita piena di Danilo

Danilo esordisce negli Azzurri di Santa Croce nel 2012. Un’annata difficile per lo squadrone Azzurro che viene sconfitto dai Bianchidopo trentuno anni. Danilo gioca comunque la sua partita, in prima linea, come si addice ai veri fighter e nonostante la sconfitta ha un ricordo positivo, “un’esperienza bellissima con persone che sono diventate grandi amici, un marchio indelebile, quello di far parte degli Azzurri di Santa Croce”.

Danilo si è avvicinato agli sport di combattimento con il pugilato, “mi sono allenato senza combattere con Ilir Mustafa, poi sono arrivate le MMA con Marco Santi della Dog eat Dog. I primi tre match li ho affrontati sul ring, fra le corde, poi la Gabbia del White Bird Nation di Mosca. Bellissimo palcoscenico, anche se ho avuto un po’ di problemi con l’emozione e con il peso, visto che combattevo nella categoria dei 70 kg” – Danilo il 26 Settembre combatterà con Giuseppe Aramini nella categoria 77 kg.

Nella Gabbia di Mosca Danilo affrontò Vladimir Nikitin, con il russo poi anche un ulteriore match, “ci siamo incontrati di nuovo all’Oby hall, la sfida non era in programma, sono saltati i nostri due rispettivi avversari e così abbiamo fatto il secondo match. In quell’occasione ero riuscito ad avvantaggiarmi, ma poi è andata male”.

Ed ora un nuovo match il prossimo 26 Settembre, “in realtà il 2015 doveva essere un anno di stacco, dopo tre stagioni in cui mi sono preparato ed ho combattuto senza mai fermarmi con il lavoro e tutto il resto. Avevo deciso quindi di andare in palestra da Ivano Biagi dove poi ho finito per combattere tre match di pugilato. In Gabbia in sostanza ci sono tornato per l’ amicizia che ho con Pietro – Cappelli.

Come hai curato la parte del Grappling nella tua carriera, “le basi della lotta me le ha date Marco alla Dog eat Dog, in carriera ho vinto i campionati italiani di Grappling della FIGMA ed ho raggiunto il terzo gradino del podio alle serie A delle MMA nel 2013.

Come ti sei preparato per questo match? “ho fatto sparring con tutti a Firenze ed in giro per la Toscana”, inGabbia ti ho visto anche alle prese con i 100 kg di Minonzio e Pietro, “averli vicino e soprattutto addosso vuol dire allenarsi al 200 per cento”.

Conosci il tuo avversario? Che match pensi vorrà impostare? “E’ un atleta esperto, ha combattuto anche a livello internazionale nelle UWC di Londra. Penso che la sua strategia sarà quella di accorciare la distanza per portarmi a terra”.

Chi è il tuo Maestro? “attualmente sono un freelance, faccio parte dell’Union Team, un Team nato quest’anno – 2015 – nelle sue fila ci sono atleti di riferimento nel panorama delle MMA, come Matteo Minonzio e Piero Cappelli. All’angolo probabilmente mi seguirà Giacomo Amabili”.

Hai fatto un po’ di vacanza, “parto domani – 1° Settembre -, vado ad allenarmi da Giacomo a San Benedetto del Tronto.

Per essere l’anno si scarico di Danilo io lo vedo bello carico, nella Gabbia del Fight or nothing – Clash of Titans, se ne vedranno della belle.

In chiusura Danilo ci tiene a salutare Pietro Cappelli per la loro amicizia “senza secondi fini”, Alessandro Casini per i consigli nutrizionali e tutte le persone che lo hanno aiutato a preparare questo match.

Palasport di Calenzano, Via di Prato n. 64

Prevendita on line

http://www.clappit.com/…/biglietti-fight-or-nothing-clash-o…

Prevendita a Firenze, Fight Club via Claudio Monteverdi n. 43

Biglietto: Posto unico 20 euro + eventuali diritti di prevendita

Sito ufficiale dell’evento: https://fightclubarena.me/

pagina facebook: fight or nothing – clash of titans

Per l’articolo ringraziamo la gentile concessione di Massimo Capitani e “Nove da Firenze. Notizie, Fatti, Opinioni.”

Fight or nothing Clash of Titans – Francesco Bartoloni

 

L’Arte di arrangiarsi del combattente fiorentino

Il match fra Francesco Bartoloni e Fabrizio Trotta sarà l’unico incontro della serata che non prevederà: gomitate, ginocchiate, clinch e lotta a terra, eppure sono sicuro, che questo incontro di sola Kick Boxing, sarà all’altezza del programma, ecco perché:

Francesco Bartoloni inizia con gli sport da combattimento nel 2001, per luiThai Boxe, Kick Boxing, Savate, “ancora la specialità K1 non esisteva”, e anche Pugilato con la Boxe Mugello di Gabriele Sarti.

Nel 2006 un gravissimo incidente in moto provoca a Francesco la lesione del plesso brachiale che gli costa l’uso del braccio destro, la sua vita sul ring si ferma ed in parte anche quella fuori, poi, “lo sport mi ha rimesso al mondo, sono tornato in palestra con il tutore che ho utilizzato quasi per un anno ed ho iniziato con la Savate, visto che il modo di portare i colpi – di questa bellissima disciplina – mi procurava meno dolore della Thai. Sembrava impossibile poter ricombattere, così ho iniziato ad insegnare” – Francesco è Maestro di K1 e Thai Boxe.

Poi però hai anche riniziato a combattere, “sì nel 2008, dopo quasi 2 anni e mezzo dall’incidente, – vista la mia condizione non è stato facile avere l’idoneità per combattere come anche trovare gli avversari, credo per la loro ritrosia a combattere con me”. In ogni caso, dopo l’incidente, Francesco ha messo insieme una 20ina di match e come succede per molti altri atleti ha intenzione di continuare, “finché mi diverto vado avanti”.

Come fai a combattere con il braccio destro passivo, ”mi arrangio, il destro lo metto a protezione, poi muovo il sinistro e le gambe” direi che te la cavi bene, visto che nel 2014 sei stato campione nazionale di Savate e Thai. Francesco sorride imbarazzato.

Parlaci del tuo avversario, “è stato un pugile professionista, campione italiano di categoria con all’attivo 28 match,  fra cui uno per il titolo d’Europa, visto i suoi trascorsi imposterò il match sfruttando la completezza dei colpi di gambe”.

C’è qualche persona che vuoi ringraziare , “Ringrazio il mio Maestro Luca Della Rosa per l’opportunità offerta, tutti i ragazzi della Fight Club con cui mi alleno, il maestro Mirco Mugnaini (non del Fight Club), il Maestro Massimiliano Zingoni e tutti i colleghi Maestri del Fight Club per l’aiuto”.

Non conoscevo la Savate o almeno non mi ero mai preso il disturbo di capire qualcosa di più di questo sport e di imparare anche solo come si pronuncia, dopo l’intervista sono andato a vedermi questo sport, ed il 26 Settembre, nella gabbia del Fight or nothing Clash of Titans, farò lo stesso con Francesco.

Palasport di Calenzano, Via di Prato n. 64

Prevendita on line

http://www.clappit.com/…/biglietti-fight-or-nothing-clash-o…

Prevendita a Firenze, Fight Club via Claudio Monteverdi n. 43

Biglietto: Posto unico 20 euro + eventuali diritti di prevendita

Sito ufficiale dell’evento: https://fightclubarena.me/

pagina facebook: fight or nothing – clash of titans

Per l’articolo ringraziamo la gentile concessione di Massimo Capitani e “Nove da Firenze. Notizie, Fatti, Opinioni.”

Fight or Nothing Clash of Titans – intervista a Matteo Capaccioli.

Gioventù ed esperienza, il mix del fighter di Montecatini
Matteo Capaccioli ha dedicato gran parte della sua giovane vita – 19 anni – alle arti marziali ed agli sport da combattimento. A sei anni inizia il Jiu Jitsu tradizionale, sempre da giovanissimo pratica in contemporanea Grappling con il Kimono e Pugilato con il Maestro Bardelli Claudio, detto Moschino. Dall’autunno del 2013 si allena nelle MMA alla Fight Gym di Larciano sotto la guida dei Maestri Pietro Falco e Alberto Tesi.

Da professionista nelle MMA ha combattuto quattro match, tre vittorie ed una sconfitta, quest’ultima rimediata in un match di rivincita, “ho fatto l’errore di sottovalutare il mio avversario e mi sono ributtato in un’azione di ground and pound, quando invece dovevo sottrarmi dalla presa, così lui ha finalizzato un triangolo”. Nel quinto match della sua carriera da professionista Matteo troverà Aldo Cirillo ad attenderlo nella gabbia delFight or Nothing edizione Clash of Titans.

Da quello che si può apprezzare in rete, Matteo è in possesso di una buona tecnica sia nello standing, dove emerge il lavoro fatto con il Maestro Bardelli, a cui si è aggiunto quello svolto con Pietro – Falco – sui calci, che nella lotta a terra. Matteo si sente più forte nel lavoro a terra; ma dichiara di preferire lo standing, “chi riesce a lavorare bene in piedi lascia il segno, con i guantini è facile scuotere l’avversario”.

A Matteo piace farsi sottovalutare, per lui niente creste o tatuaggi da mostrare, in gabbia entra solo lui, la sua faccia pulita ed il suo istinto da animale da combattimento, “l’aspetto non conta nulla, l’abito non fa il monaco, nella vita come nella gabbia. Certi atleti farebbero meglio a passare più tempo in palestra che dal tatuatore”.

In molti fighter c’è un momento in cui non si sentono affatto fighter e pensano “ma chi me lo ha fatto fare”. Quel momento per Matteo giunge al suo arrivo negli spogliatoi, prima di partire con il lavoro di riscaldamento fisico e mentale. “Quel momento passa subito, un respiro e poi via, come tu fossi un animale. Per combattere non devi aver paura di perdere né di sciuparti il faccino”.

In preparazione per il match del 26 Settembre, Matteo ha fatto sparring con i suoi Maestri, con Ernesto Papa e con tutti i ragazzi della Fight Gym.

Matteo a fine intervista ci tiene a ringraziare i suoi Maestri, il babbo, la sua ragazza e il suo sponsor personale , la “Swip”, un pensiero anche per il Maestro Bardelli, amico di gioventù del babbo, una persona su cui contare sempre.

Beh, l’abito non fa il monaco, i tatuaggi non fanno i lottatori, ma i bravi ragazzi vanno in Gabbia e combattono. Appuntamento con Matteo ed il suo avversario il 26 Settembre.

Palasport di Calenzano, Via di Prato n. 64

Prevendita on line http://www.clappit.com/biglietti/biglietti-fight-or-nothing-clash-of-titans-25-settembre-2015-palasport-di-calenzano-calenzano-5352.html

oppure:


1) Palestra Fight Club, Via Claudio Monteverdi, 43

2) Firenze Sport Nutrition Viale Don Minzoni

3) Montecatini Terme: Palestra Grifa Gym Via Merlini 1

4) Larciano (PT) Palestra Fight Gym Via Carlo Alberto Dalla Chiesa

Per l’articolo ringraziamo la gentile concessione di Massimo Capitani e “Nove da Firenze. Notizie, Fatti, Opinioni.”

FEDERICA SBARAGLIA VS GIULIA CHINELLO

Il Fight Club di Firenze con il suo fondatore e Presidente Luca Della Rosa, sono stati precursori e pionieri della diffusione e promozione a Firenze di molte delle nostre discipline da combattimento, primi a portare la gabbia in un evento, primi ad avere una gabbia e un ring in una stessa palestra e vantiamo molti alti primati che non stiamo qui ad elencare perchè il post in è in realtà la presentazione di un altro match di Fight or Nothing: Clash of Titans. Perchè allora questa premessa? Perchè siamo orgogliosi di essere anche i primi a portare il primo match di MMA Pro femminile a Firenze: al limite dei 60 kg, Federica Sbaraglia del FightClubbing di Pescara, già atleta affermata di K1, Kick Boxing, Pugilato ed ora nelle MMA, con uno score
di 18 incontri di cui 9 di Kickboxing K1 (8 w, 1 l, 0 d), 1 MMA (1 w, 0 l, 0 d), 8 Boxe (2 w, 4 l, 2 d)
con i seguenti titoli : 2014 Amateur Italian Champion Fight1, 2014 Gold Medal Amateur Coppa Italia CSEN, 2013 Bronze Medal Amateur Italian Boxing Championship, 2014 Bronze Medal Italian Gold Glove, Enfusion Live Contender, ed un curriculum notevole di “Best Opponents” tra le quali Veronica Vernocchi, Sheena Widdershoven, Federica Monacelli, Laura Passatore, Alina Nita, Roberta Ressi, Alessia Greco, Sara Corazza.
L’avversaria che ha accettato la sua sfida è Giulia Chinello della Combat Academy di Padova del Maestro Simone Palazzin, campionessa del mondo WMMAF di Kick Jitsu e 2 match nelle MMA (1-1). Il 26 settembre 2015 dalle ore 20 le Donne conquistano le MMA !!!

sbaraglia
Prevendita on line su http://www.clappit.com/…/biglietti-fight-or-nothing-clash-o…
oppure
1) Firenze Palestra Fight Club, Via Claudio Monteverdi, 43
rif. Luca Marrocchella 0559061150
2) Firenze Sport Nutrition di Fabrizio Paoletti – Viale Don Minzoni
Rif. Fabrizio Paoletti 3393425995
3) Firenze FightClubStore – Via Orazio Vecchi
rif. Irene Todaro 0554288308
3) Montecatini Terme: Palestra Grifa Gym Via Merlini 1
Rif. Alessandro Grifa 3319170518
4) Larciano (PT) Palestra Fight Gym Via Carlo Alberto Dalla Chiesa
Rif. Pietro Falco 3283258112
5) Livorno: Sport Combat Academy – Via Firenze 127 rif. Stefano Lonzi 3292034730
6) Palestra Gymnasium, Via Senese 148 Poggibonsi (SI) Rif. Simone Puglisi 3313749908
7) Palestra Workout Poggibonsi (SI) Rif. Fabrizio Righi 3405426356
Fight1 Fight1 Toscana MMA mania OKTAGON MILANO Official GroupFightClubStore LEONE Italy Leone 1947 Sports Nutrition Fabrizio PaolettiKickRadio Sherdog Clappit Birindelli Auto – Concessionaria BMW e MINIBirindelli & Co. Srl Volkswagen Budo International SphinxMixedMartialArts.com Knox Sportswear

Clash of Titans – intervista a Orghulo Junior.


Un atleta carioca al festival delle MMA fiorentine

Con l’aiuto di Edy Santos, da 20 anni residente in Italia, ho intervistato Orghulo Junior. Pochi minuti, poche domande, ma concetti chiari.

Junior, dopo aver lungamente combattuto nelle Gabbie del Brasile, ha raggiunto il suo amico Edy in Italia alla fine di Agosto ed ora è pronto per combattere nel nostro paese. Il 25enne, cintura nera da due anni di Brazilian Ju Jitzu, è stato subito accontentato da Luca della Rosa, che il 26 Settembre ha organizzato per lui il match conGiovanni Luciani del Kombat Team Alassio.

In Brasile Junior ha combattuto negli eventi del Jungle Fight, Imperium MMA ed è dal 2010 campione imbattuto del torneo Gladiator Fight. Nelle MMA Junior vanta 16 match, 12 vittorie e 4 sconfitte.

Il Fighter brasiliano è un atleta completo, oltre al Ju Jitzu vanta una pratica decennale nel pugilato, in Italia ha fatto sparring con Della Rosa e con lo stesso Edy.

Edy e Junior qualche minuto prima di parlare con me erano a guardare un video dell’avversario, “gli ha dato solo un’occhiata, – dice Edy – lui dice che non importa molto perché ogni incontro è diverso”.

Chiedigli se pensa di vincere, il tempo che Edy riferisce e la risposta arriva, “claro”, e per questa non c’è bisogno di traduzione, il resto lo vedremo nella Gabbia del Fight or nothing Clash of Titans.

Junior ringrazia i suoi Maestri Yuri Carlton e Kleber Orghulo e Luca Della Rosa.

Palasport di Calenzano, Via di Prato n. 64

Prevendita on line su www.clappit.it oppure:


1) Palestra Fight Club, Via Claudio Monteverdi, 43

2) Firenze Sport Nutrition Viale Don Minzoni

3) Montecatini Terme: Palestra Grifa Gym Via Merlini 1

4) Larciano (PT) Palestra Fight Gym Via Carlo Alberto Dalla Chiesa

Per l’articolo ringraziamo la gentile concessione di Massimo Capitani e “Nove da Firenze. Notizie, Fatti, Opinioni.”

EMANUELE PALOMBI VS ANDREA ZANETTI

ZANETTI

Andrea Zanetti, del Kickboxing Club di Firenze, ha esordito in gabbia proprio nella prima edizione di Fight or Nothing lo scorso 29 marzo all’ObiHall di Firenze. Appena 18enne ha aperto la serata della scorsa edizione con un bellissimo KO dopo un terribile High Kick . Ora la nuova sfida è con Emanuele Palombi, da Pordenone, desideroso di calcare il tappeto della gabbia di Fight or Nothing: Clash of Titans.
L’appuntamento è sabato 26 settembre dalle ore 20 al palasport di Calenzano (Firenze) in via di Prato 64.
prevendita on line su http://www.clappit.com/…/biglietti-fight-or-nothing-clash-o… oppure
1) Firenze Palestra Fight Club, Via Claudio Monteverdi, 43
rif. Luca Marrocchella 0559061150
2) Firenze Sport Nutrition di Fabrizio Paoletti – Viale Don Minzoni
Rif. Fabrizio Paoletti 3393425995
3) Firenze FightClubStore – Via Orazio Vecchi
rif. Irene Todaro 0554288308
3) Montecatini Terme: Palestra Grifa Gym Via Merlini 1
Rif. Alessandro Grifa 3319170518
4) Larciano (PT) Palestra Fight Gym Via Carlo Alberto Dalla Chiesa
Rif. Pietro Falco 3283258112
5) Livorno: Sport Combat Academy – Via Firenze 127 rif. Stefano Lonzi 3292034730
6) Palestra Gymnasium, Via Senese 148 Poggibonsi (SI) Rif. Simone Puglisi 3313749908
7) Palestra Workout Poggibonsi (SI) Rif. Fabrizio Righi 3405426356

DIMITRI BARCALI VS RICCARDO CIUCCI

Altro derby toscano tra il fiorentino Dimitri Barcali, in forza al Kickboxing Club di Firenze e il livornese Riccardo Ciucci dello Sport Combat Academy.
Dimitri giovane promessa delle MMA fiorentine, incontra il più esperto Ciucci che si presenta al nostro appuntamento con 2 vittorie e 2 sconfitte. I due giovani fighters dichiarano che sarà uno spettacolo comunque vada, perchè vogliono mettercela tutta. Sarà uno dei match di apertura della serata del Fight or Nothing: Clash of Titans, sabato 26 settembre dalle ore 20 al Palasport di Calenzano (Firenze) Via di Prato, 64.

CIUCCI
Non potete mancare !!!
La prevendita è cominciata affrettatevi ad assicurarvi il vostro posto in uno spettacolo che promette di scrivere un’ altra pagina di storia delle MMA e degli sport da combattimento italiani:
prevendita on line su www.clappit.it oppure
1) Firenze Palestra Fight Club, Via Claudio Monteverdi, 43
rif. Luca Marrocchella 0559061150
2) Firenze Sport Nutrition di Fabrizio Paoletti – Viale Don Minzoni
Rif. Fabrizio Paoletti 3393425995
3) Firenze FightClubStore – Via Orazio Vecchi
rif. Irene Todaro 0554288308
3) Montecatini Terme: Palestra Grifa Gym Via Merlini 1
Rif. Alessandro Grifa 3319170518
4) Larciano (PT) Palestra Fight Gym Via Carlo Alberto Dalla Chiesa
Rif. Pietro Falco 3283258112
5) Livorno: Sport Combat Academy – Via Firenze 127 rif. Stefano Lonzi 3292034730

MARCO SACCARO VS FRANCESCO GENOVESE

saccaro

Marco Saccaro viene da Livorno, allenato dal Maestro Stefano Lonzi del Sport Combat Academy, e Francesco Genovese dal Fight Gym di Larciano, allenato dai Maestri Pietro Falco e Alberto Tesi. Hanno vinto i loro primi match prima del limite e volevano confrontarsi per affermare chi dei due avrebbe potuto fermare l’altro. I loro Team hanno stabilito un catch weight a 90 kg per far incontrare le due diverse categorie (Saccaro fa -93kg solitamente, mentre Genovese -84kg), in un derby tutto toscano. Il luogo giusto non poteva altro che essere Fight or Nothing: Clash of Titans, al Palasport di Calenzano (Firenze) in Via di prato, 64.
La prevendita è cominciata e i biglietti stanno andando a ruba, affrettatevi ad assicurarvi il vostro posto in uno spettacolo che promette di scrivere un’ altra pagina di storia delle MMA e degli sport da combattimento italiani:
prevendita on line su www.clappit.it oppure
1) Firenze Palestra Fight Club, Via Claudio Monteverdi, 43
rif. Luca Marrocchella 0559061150
2) Firenze Sport Nutrition di Fabrizio Paoletti – Viale Don Minzoni
Rif. Fabrizio Paoletti 3393425995
3) Firenze FightClubStore – Via Orazio Vecchi
rif. Irene Todaro 0554288308
3) Montecatini Terme: Palestra Grifa Gym Via Merlini 1
Rif. Alessandro Grifa 3319170518
4) Larciano (PT) Palestra Fight Gym Via Carlo Alberto Dalla Chiesa
Rif. Pietro Falco 3283258112
5) Livorno: Sport Combat Academy – Via Firenze 127 rif. Stefano Lonzi 3292034730

CLASH OF TITANS – FATMIR GORDI


Fighting, striking e catering. la vita “ing” di Fatmir

Attendo Fatmir sul divano della Fight Club di Firenze, lui arriva da Gambassi Terme per il consueto allenamento, borsone in spalla e naso leggermente segnato dalla sua passione per il combattimento, “anche se ho giocato a pallone per undici anni, mi sono sempre piaciuti gli sport da combattimento. L’idea era quella di praticare pugilato, ma a Gambassi non c’era una palestra e così, da circa due anni, mi sono avvicinato alle MMA – nel 2013. Quando i Maestri Pugliesi e Righi si sono spostati a Poggibonsi li ho seguiti, adesso mi alleno qui da 3-4 mesi.”

Hai iniziato presto a combattere, “sì, nelle MMA dilettantistiche ho disputato 13 match, tutte vittorie ed una solo sconfitta, diventando campione regionale”.

Hai fatto il tuo esordio nel professionismo nel Febbraio del 2015 ed hai disputato già quattro match, quanto è differente questo ambiente dal dilettantismo, “c’è una bella differenza, non credevo, ho incontrato atleti forti e bravi, sia nella lotta a terra che nello standing”.

Sei più striker o preferisci la lotta a terra, “preferisco lo striking mi viene meglio, di solito mi imposto in guardia destra, ma posso cambiare guardia, per lo standing faccio sessioni di Pugilato e di Thai Boxe. Alleno anche molto la lotta a terra con il Maestro Della Rosa.

Conosci il tuo avversario”, nel Fight or Nothing – Clash of Titans, Fatmir affonterà Mannarà David, “no, ancora non ho visto nessun filmato su di lui, se c’è qualcosa in rete lo guardo ma senza farmene una fissazione, comunque mi preparo su tutto”.

Che progetti hai nelle MMA? “continuare magari alternando con match di pugilato”.

Vuoi salutare o ringraziare qualcuno, “si vorrei ringraziare i Maestri Pugliese e Righi che hanno agevolato il passaggio al Fight club Firenze per dare maggiore continuità alla mia passione”.

Hai un aneddoto da raccontarmi, qualcosa che ha a che vedere con la tua passione e la tua vita. Il ragazzo di Gambassi – 20 anni – per il momento non risponde, poi intrattenendosi ancora qualche minuto mi parla del suo lavoro, “faccio i catering soprattutto d’estate e mi è capitato di andare a lavoro con un occhio nero, che non è proprio il massimo, così una ragazza mi propose di usare il suo correttore, sulle prime non mi sembrava una buona idea, poi l’ho usato e ha funzionato”.

Non male come immagine, a me ha ricordato Tyler Durden vestito da cameriere, che nel film Fight Club serve ai tavoli. Appuntamento con Fatmir ed suo avversario il prossimo 26 Settembre.

Palasport di Calenzano, Via di Prato n. 64

Prevendita on line su www.clappit.it oppure:


1) Palestra Fight Club, Via Claudio Monteverdi, 43

2) Firenze Sport Nutrition Viale Don Minzoni

3) Montecatini Terme: Palestra Grifa Gym Via Merlini 1

4) Larciano (PT) Palestra Fight Gym Via Carlo Alberto Dalla Chiesa

Per l’articolo ringraziamo la gentile concessione di Massimo Capitani e “Nove da Firenze. Notizie, Fatti, Opinioni.”